-->

Alla scoperta del Molise

La tradizione vinicola del Molise risale al III sec.a.C., ai tempi dei Romani e dei Sanniti. Plinio il Vecchio per primo menzionò nelle sue opere i vini di Isernia. Il Molise è tuttora alla ricerca della propria identità, essendo stato fino a cinquant’anni fa legato anche amministrativamente all'Abruzzo. In questa regione i vini più interessanti sono i rossi, tra i quali ricordiamo quelli a base del vitigno autoctono Tintilia, il più caratteristico della zona e che porta avanti a testa alta la tradizione vinicola molisana. Montepulciano e Aglianico i tra i più importanti a bacca nera, Falanghina e Trebbiano (sia Toscano che Abruzzese), Greco e Malvasia per i bianchi.

La cucina molisana è una cucina molto semplice, con ricette composte da pochi e semplici ingredienti del territorio. Caratteristica la tradizione dell’uso delle frattaglie di agnello. Nelle zone montanare sono diffusi vari tipi di polenta e la pasta fatta in casa.  I dolci sono per lo più rustici, spesso arricchiti di mandorle. Diffusa la tradizione di torroni e croccanti.

Le cantine

Lascia un Commento