-->

La Calabria, l'antica "Terra del Vino"

Una piccola regione dalla storia vinicola lunga e affascinante. Questo territorio faceva parte dell’Enotria, la cosìdetta Terra del Vino. Una vasta area che comprendeva anche la Basilicata e parte della Campania (il Cilento) che già era nota per il suo vino intorno al 500 A.C.

Il vitigno più coltivato in Calabria è a bacca nera: il Gaglioppo. Si tratta di un’uva autoctona molto interessante con cui si realizza il Cirò Rosso e Rosato doc. Montonico, Greco Bianco e Guernaccia sono invece uve autoctone bianche alle base di vini, profumati, eleganti e molto beverini.

La viticoltura calabrese è in forte crescita. Per decenni la produzione era di quantità orientata a vini da taglio. Grandissime potenzialità dunque, per vini molto interessanti, prodotti da vignaioli appassionati e radicati nel territorio.

I prodotti tipici della regione più noti al grande pubblico sono la Soppressata, la Cipolla di Tropea, l’olio essenziale di Bergamotto di Reggio Calabria DOP.

Le cantine

Lascia un Commento