-->

Campania, terra rossa

La Campania ha una storia vinicola millenaria. Contrariamente a quanto si possa pensare, le uve maggiormente prodotte sono rosse.

Effettivamente i vitigni autoctoni da uve bianche sono numerosi e molto conosciuti. Su tutti il ricco Greco di Tufo e l’elegante Fiano di Avellino (entrambe DOCG). la Falanghina, il Coda di Volpe e Pallagrello. Eppure le uve maggiormente coltivate, in tutta la regione, restano quelle rosse di Aglianico. Nella zona di Avellino prende il nome di un comune del luogo, Taurasi: vino possente, tannico, quindi molto longevo, intenso e persistente.

Da non dimenticare, in Campania, una produzione di spumanti davvero interessante, ma poco conosciuta, l'Aspirino. Un vitigno autoctono molto interessante, a bacca bianca, dalle note molto eleganti e con una connotazione gustativa piuttosto citrica, come ricorda il suo nome.

Il primo piatto della Campania conosciuto nel mondo è indubitabilmente la Pizza. Ad essa si possono abbinare molti vini bianchi, e anche straordinari vini rosati della regione, a seconda della farcitura. Da citare, senza indugio, la Pastiera Napoletana, uno dei dolci più noti, a base di Ricotta. I prodotti tipici regionali sono tanti e davvero molto noti in tutto il mondo: la Mozzarella di Bufala, il Pomodoro di San Marzano, il Limone della Costa d’Amalfi, la Pasta di Gragnano, le Noci di Sorrento, i Friarielli e il gustosissimo liquore Limoncello. Insomma, un tripudio di colori e di sapori straordinario!

Lascia un Commento