-->

La riscossa della Puglia

Ormai da alcuni anni la Puglia ha dimenticato (e fatto dimenticare) il triste ruolo che la vedeva produttrice di vini “da taglio”. La situazione è cambiata e i produttori pugliesi hanno iniziato a dedicarsi alla produzione di qualità, nella consapevolezza dell’enorme potenziale vinicolo della regione.

Negroamaro, Primitivo e Uva di Troia sono le uve rosse che negli ultimi anni hanno guadagnato la ribalta internazionale, segnando la ripresa dei vini pugliesi. Ma anche le uve bianche sono molto apprezzate. Il Bombino Bianco, la Verdeca, la Malvasia Bianca e il Pampanuto. Celebri e straordinari sono i Rosati pugliesi, soprattutto nella zona del Salento, riconosciuti capostipiti nella tipologia, ormai dagli anni 50.

La cucina è molto variegata, sia di terra, sia di mare. Tra i primi piatti, il più tipico è quello delle Orecchiette con le cime di rapa, poi i Cavatellicon le cozze e il Riso, Patate e Cozze. Fra i secondi piatti, tra gli altri troviamo l’Agnello con Lampascioni, le Bombette di Vitello, le Olive fritte con Burrata. La Puglia ha una lunga tradizione per quanto riguarda i latticini, con le Mozzarelle, la Burrata, le Trecce, sia con dolci. Nel periodo di Natale, per esempio, vengono preparate le Cartellate. I Sassanelli sono un altro dolce tipico pugliese, precisamente della Murgia.

Le cantine

Lascia un Commento