-->

L'unicità della Sicilia

La Sicilia è ormai fra le regioni vinicole italiane più conosciute e celebrate. Ha un’estensione vitata quasi doppia della Toscana e una storia enoica plurimillenaria che parte ancor prima della presenza dei Greci sull’isola.

Il suo territorio è davvero unico al mondo. Passiamo dalle tortuose coste bagnate dal mare verde smeraldo alle nere pendici del vulcano Etna, che supera i 3000 mt di altitudine, alle sinuose e selvagge colline dell’interno. Differenti territori, tutti molto vocati per la produzione del vino di qualità. Per queste caratteristiche, moltissimi sono i vitigni autoctoni che danno lustro a questa splendida regione. Tra i vini più antichi senz’altro citiamo il Marsala, prodotto con le locali uve Inzolia e Grillo, vino straordinario da invecchiamento, fine e complesso. Non possiamo certo dimenticare, sempre tra i vini dolci, il Passito di Pantelleria e la Malvasia delle Lipari: anche in questo caso, siamo al cospetto di vini intensi, profondi e veramente emozionanti.

Tra le uve rosse, certamente citiamo il Nero d’Avola, con le sue note varietali speziate. Il tannico e longevo Nerello Mascalese, autoctono dell’Etna e il Frappato. Tra le uve bianche il Grillo e l’Inzolia, il Cataratto (l’uva bianca più coltivata nell’isola), lo Zibibbo (ovvero Moscato di Alessandria) e il Carricante.

In egual modo, l’esperienza culinaria che si può provare in Sicilia è semplicemente emozionante. Dai prodotti tipici come le Arance, i Limoni, i Fichi d’India, i Pomodoro di Pachino igp oppure il formaggio Ragusano dop o ancora il Cappero di Pantelleria igp. Ai piatti della tradizione siciliana: gli Arancini, le Panelle, la Caponata, la Pasta alla Carrettiera o alla Norma, i Busiatti con l’Agghia Pistata, le Sarde alla Beccafico, il Pescespada alla Siracusana, la Pasta di Mandorle, la Cassata Siciliana e il Cannolo Siciliano. Siamo veramente al top!

Le cantine

Lascia un Commento