Albarossa

Il vitigno Albarossa è stato ottenuto nel 1938 da Giovanni Dalmasso incrociando Nebbiolo e Barbera, nel tentativo di fondere in un’unica varietà le caratteristiche e le qualità dei due principali vitigni piemontesi. Dopo un lungo periodo di sperimentazioni, nel 2001 l’Albarossa è stato iscritto tra i vitigni idonei alla coltivazione nelle province di Asti, Alessandria e Cuneo, suscitando l’interesse di molti produttori. Dall’Albarossa si ottengono vini intensi e complessi, dalle spiccate note fruttate e speziate.

2 Prodotti/o

per pagina

2 Prodotti/o

per pagina